Proporre una variante al piano degli interventi (PI)

Proporre una variante al piano degli interventi (PI)

I cittadini, le associazioni e tutti i soggetti interessati possono presentare suggerimenti e proposte in occasione della redazione delle varianti al Piano degli Interventi (PI).

Potranno essere avanzate le seguenti categorie di proposte:

  • aggiornamenti cartografici (edifici costruiti, opere pubbliche realizzate, modifiche alla zonizzazione per correzione dei perimetri di zona, ecc.)
  • armonizzazione e modifiche con l’adeguamento dei limiti delle zone che permettano una la migliore funzionalità e organizzazione nel rispetto del dimensionamento del PI
  • valutazione proposte di accordo pubblico-privato relative al recupero di annessi agricoli non più funzionali alla conduzione di fondi agricoli a scopi residenziali
  • ricognizione e riclassificazione di attività produttive esistenti in zona impropria con nuova schedatura SUAP realizzati
  • interventi di valorizzazione del territorio e del patrimonio edilizio esistente con particolare riferimento agli edifici tutelati e/o vincolati con redazione nuova schedatura
  • interventi di completamento di aree di urbanizzazione consolidata e di edificazione diffusa
  • ricognizione - classificazione nuovi interventi di riqualificazione/riconversione architettoniche e/o urbanistiche
  • valutazione proposte di accordo pubblico-privato di rilevante interesse pubblico
  • ricognizione e aggiornamento perimetro centro urbano e centro abitato
  • aggiornamento e verifica ZTO di espansione e collaudate da ridefinire in zone di completamento
  • Ulteriore revisione e aggiornamento dei vincoli relativi alle zone a servizi di interesse generale.

È possibile presentare istanza per il riconoscimento di manufatti incongrui la cui demolizione è di interesse pubblico che danno diritto a crediti edilizi da rinaturalizzazione (Legge regionale 04/04/2019, n. 14, art. 4)

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Casa
Ultimo aggiornamento: 03/09/2020 15:10.43